Famiglia Manuela chiede riservatezza

La famiglia di Manuela Bailo, la 35enne di Nave, in provincia di Brescia, scomparsa da casa da sabato 28 luglio, invita i mass media a non diffondere "notizie riservate" che potrebbero compromettere le indagini degli inquirenti che "hanno al vaglio tutte le ipotesi del caso". E' quanto si legge in una nota diffusa attraverso l'ANSA dai genitori e fratelli della giovane donna, i quali da questo momento fino a nuovi sviluppi della vicenda non intendono più rilasciare dichiarazioni alla stampa. "Gli inquirenti, a cui i famigliari intendono far pervenire un vivo ringraziamento, hanno al vaglio tutte le ipotesi del caso - prosegue il comunicato -. In questa fase, pertanto, non appare opportuno si diffondano notizie riservate che potrebbero potenzialmente compromettere l'esito delle indagini ovvero ostacolare il lavoro della magistratura".

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

San Bassano

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...